Tu sei qui

Diritto allo studio

Versione stampabileVersione PDF
Diritto allo studio e pari opportunità


Per favorire la frequenza scolastica da parte di tutti, lo Stato italiano prevede sostegni, servizi e provvidenza varie affinché ognuno possa realizzare il proprio diritto personale all'istruzione.
La legge ha previsto che il servizio scolastico si articoli secondo i bisogni degli alunni proprio per realizzare il diritto allo studio di ciascuno.
Le norme prevedono sostegni per alunni disabili, scuole ospedaliere, interventi per alunni stranieri, interventi nelle aree a rischio di dispersione scolastica e devianza minorile o altri specifici servizi finalizzati ad assicurare ad ognuno il diritto all'istruzione sancito dalla Costituzione.
Alcune materiali misure di sostegno (esempio, borse di studio, gratuità di servizi, libri di testo, assegni, trasporti scolastici, ecc.) si prefiggono di conseguire una condizione di parità e di uguaglianza di opportunità per tutti.


Per sostenere il diritto allo studio vi sono interventi finanziari o altre misure di sostegno messe in atto sia a livello nazionale (Ministero) che territoriale (Regioni ed Enti locali).

Ministero

Regione Veneto

Comune di San Pietro In Gu

Istituto Comprensivo di San Pietro in Gu (PD), Via Asilo,29 - 35010 San Pietro in Gu (PD) Italy
tel +39 049 599 1050 fax +39 049 945 9364 PEO: pdic83500l@istruzione.it PEC: pdic83500l@pec.istruzione.it CF: 90006900287 CM: pdic83500l
a cura di Mario Varini - EUCIP IT Administrator certified.
CMS Drupal ver. 7.67 del 08/05/2019 agg. 08/05/2019• XHTMLCSS

Sito realizzato nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web
Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia

Licenza Creative Commons

Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo (3.0 Italia) per permetterne
la diffusione e il riuso liberi con citazione degli autori e con l'indicazione che potrà essere utilizzato dalle scuole italiane che ne faranno richiesta.

Per informazioni, solo se appartenenti a Pubblica Amministrazione, contattare Mario Varini con e-mail istituzionale ( @istruzione.it )